Installare Java JDK su Raspberry Pi 2 (Debian Wheezy)

Questo articolo spiega come installare Oracle Java SE JDK8  su Raspberry Pi2 con Debian Wheezy, prima di installare OpenHab

Se si desidera utilizzare Oracle JDK 7 o 8 su un immagine  “Rasbian” Wheezy allora avete bisogno di ottenere la versione hardflaot scaricabile da java.net nella sezione Java SE Development Kit 8 Downloads per
esempio:  Linux ARM 32 Hard Float ABI
dimensione : 77.72 MB
con nome file:  jdk-8u91-linux-arm32-vfp-hflt.tar.gz

Prerequisiti
Un Raspberry Pi2 avviato con tastiera, mouse, monitor (io personalmente ho fatto tutto in SSH da remoto)
Una connessione di rete (Ethernet o WiFi).
Autorizzazione ad usare i privilegi di root.
Installazione del software

Da un computer accedere alla pagina di download di “Oracle Java SE”. Clicca sul link JDK download. Leggere e accettare il contratto di licenza “Oracle codice binario per Java SE”. Scaricare il file corrente per “Linux ARM v6 / v7 soft Float ABI” e salvare in una posizione in cui si ha accesso in scrittura.

Le seguenti istruzioni presuppongono che si stia installando la versione 8u91 del JDK. Cambiare i nomi dei file in modo appropriato se si è scaricato e si installa una versione diversa.

Digitare i seguenti comandi nel terminale (o via SSH) per creare una directory di installazione e decomprimere il file scaricato:

sudo mkdir -p /opt/java
sudo chown root:root /opt/java
cd /opt/java
sudo tar xvzf jdk-8u91-linux-arm32-vfp-hflt.tar.gz

Questo dovrebbe creare una directory  /opt/java/jdk1.8.0_91  (o simile, a seconda della versione che avete scaricato). Se il comando tar viene completato correttamente, il file scaricato nella propria home directory può essere cancellata col seguente comando:

rm jdk-8u91-linux-arm32-vfp-hflt.tar.gz

Il sistema a questo punto deve sapere che un JVM è stato installato, dove può essere trovato nel sistema, e che è la versione predefinita (se vi è più di una scelta disponibili). Digitare quanto segue nella finestra di comando:

sudo update-alternatives --install "/usr/bin/java" "java" "/opt/java/jdk1.8.0_91/bin/java" 1
 sudo update-alternatives --set java /opt/java/jdk1.8.0_91/bin/java

Java dovrebbe essere installato correttamente. Per verificare ciò, richiedere la versione Java con:

java -version

Si dovrebbe ottenere una risposta che mostra la versione che avete appena installato.

javaJDK-inst

Per utilizzare tutti i programmi Java, è necessario definire una variabile di ambiente JAVA_HOME e aggiungere la directory bin di java associato al percorso di sistema. Modificare il file /etc/environment con un editor di vostra scelta (ad esempio nano.):

sudo nano "/etc/environment"

e aggiungi:

JAVA_HOME=”/opt/java/jdk1.8.0_91″

Allo stesso modo, aggiungere la seguente riga in un luogo appropriato nel file ~/.bashrc:   (Nella vostra cartella home, troverete un file nascosto chiamato .bashrc che contiene alcuni configurazione da parte dell’utente. È possibile modificare questo file in base alle proprie esigenze.)

export JAVA_HOME="/opt/java/jdk1.8.0_91"
export PATH=$PATH:$JAVA_HOME/bin

Questo dovrà essere fatto per ogni nome utente sul sistema.

Per vedere i cambiamenti d’ambiente che avete fatto nei file di cui sopra. Digitare quanto segue:

export

Dovreste vedere le definizioni di cui sopra in JAVA_HOME e variabili d’ambiente PATH. Se lo si desidera, fare lo stesso dopo un riavvio:

reboot

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.